Urban Symbiosis e Phoresta: un accordo di compensazione particolare

Phoresta / News  / Compensazione  / Urban Symbiosis e Phoresta: un accordo di compensazione particolare
Urban Symbiosis

Accordo per la compensazione della CO2 Phoresta e Urban Symbiosis

E’ stato recentemente stipulato tra Phoresta Onlus e Urban Symbiosis srl un accordo per compensare le emissioni di CO2 di questa società.

Urban Symbiosis ha come motto ’A natural answer for indoor pollution’ cioè una risposta naturale all’inquinamento degli interni (abitativi o aziendali). In questo ambito Urban Symbiosis ha creato diverse linee di prodotti che risolvono vari problemi dell’inquinamento Indoor.

Le linee di prodotti Urban Symbiosis

Una prima linea è costituita dalle cleaning station (stazioni pulenti); sono degli insiemi di oggetti di design composti da materiali naturali ma anche esseri viventi (piante) per combattere l’alto inquinamento sempre presente negli ambienti interni. Della stessa serie la Società presenta la mirror connection che, grazie ad un gioco di specchi, rende una stanza visivamente infinita. C’è poi la cleaning Station Diatomee con un design che si ispira ai polmoni del nostro pianeta e infine, ultima creazione, la station MINI IQ che ha un dispositivo multisensoriale in grado di rilevare i livelli di inquinanti presenti nelle nostre stanze. In definitiva Urban Symbiosis è in grado di combattere in diversi modi l’inquinamento degli interni ma anche creare bellezza.


Il segreto

Il segreto è integrare armoniosamente tecnologie, natura e il design. E’ un’azienda che ha deciso di contrastare l’inquinamento a partire proprio da quello prodotto da lei stessa. Logico quindi l’accordo con Phoresta che ha già stipulato molti accordi di compenszione con diverse aziende. Tramite il progetto OSSIGENO e il progetto fo – RESTARE vengono generati dei crediti di carbonio che Phoresta rende disponibili per mitigare l’impatto delle emissioni di CO2. Sono quelle generate dalle attività delle aziende, in questo caso Urban Symbiosis.

Inquinamento da trasporto

La compensazione riguarda le emissioni di CO2 generate durante l’attività di trasporto delle merci. Sulla base dei dati forniti dall’azienda con cadenza annuale – e cioè i kilometri percorsi per la consegna delle merci e le caratteristiche dei mezzi di trasporto utilizzati dagli autotrasportatori – Phoresta calcolerà le emissioni di CO2. In tal modo saranno mitigate le tonnellate di emissioni di CO2 generate dalle consegne.
La lotta contro l’inquinamento da CO2 fa un altro importante passo avanti. Grazie a Phoresta e i suoi partner.