ll fascino del bosco, un ambiente ancora poco noto

Phoresta / Compensazione  / ll fascino del bosco, un ambiente ancora poco noto

Il fascino del bosco è stato il tema di una delle manifestazioni a tutela dell’ambiente che la Triennale di Milano ha organizzato nel 2019.
Ricorderete tra le altre Broken Nature che univa il discorso naturalistico al mondo dell’arte, con risultati di struggente suggestione. Il 20 novembre l’incontro era: Il fascino del bosco.  Sottotitolo: L’ecosistema del bosco, passato, presente e futuro. L’organizzazione dell’evento era a cura della Casa dell’Agricoltura. L’obiettivo dichiarato del convegno era diffondere la conoscenza dell’ambiente boschivo evidenziandone potenzialità e anche problematiche. Il punto di partenza è una realtà sconsolante e cioè che il bosco – come concetto – è in Italia poco conosciuto. Eppure, la superficie boschiva copre un terzo del territorio nazionale. In quest’ottica il convegno ha voluto dimostrare il valore concreto di questo ecosistema e le sue potenzialità future.

Per esempio, si possono presentare delle possibilità di costruire le economie del legno e offrire ecosistemi alla società. Ma il bosco può anche contribuire efficacemente a contrastare i pericoli che vengono dal cambiamento climatico. Su Phorestanews abbiamo illustrato ripetutamente il potere benefico che hanno gli alberi assorbendo la CO2. Queste attività però vanno conosciute da un pubblico più vasto che si deve abituare a ‘vivere’ il bosco traendo anche vantaggi in termini salutistici. Phoresta si è impegnata in questa direzione e possiamo ricordare, tra l’altro, la creazione di un bosco a Bologna. Ma l’attività degli amici della Casa della Agricoltura – impegnata nel diffondere una nuova agricoltura non distruttiva come quella classica ma rispettosa dell’ambiente – trova il nostro plauso visto che ci muoviamo nella stessa direzione. L’iniziativa del convegno è avvenuta con la collaborazione del World Forum on Urban Forests e il patrocinio del mipaaf il ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. In sostanza un incontro utile e prezioso.