Questo sito utilizza cookie per offrirti informazioni e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per nascondere questo messaggio, clicca qui.
Se vuoi saperne di più sull’uso dei cookie clicca qui.

Campo

PHORESTA: Chi siamo

Phoresta Onlus è un’associazione senza fini di lucro ufficialmente registrata nel settembre 2012. I soci fondatori sono un gruppo di professionisti in varie discipline (economia e contabilità, agronomia e forestazione, economia agraria e gestione d’impresa, ingegneria elettronica e remote sensing, marketing e comunicazione, giornalismo, disegno grafico, organizzazione di eventi, relazioni pubbliche e logistica), che condividono l'interesse a raggiungere i parametri previsti dal Protocollo di Kyoto, ovvero la riduzione della concentrazione atmosferica di CO2 - fra le maggiori cause del riscaldamento globale. Una delle più grandi sfide nella storia dell’uomo.

Promuoviamo

Promuoviamo

Promuoviamo interventi di forestazione o conservazione - sia in Europa sia nei Paesi emergenti - che vengono identificati, programmati ed eseguiti in stretta collaborazione con i partner locali e contribuiscono allo sviluppo socio-economico delle comunità beneficiarie.

Supportiamo

Supportiamo

Supportiamo le comunità e le istituzioni locali nel formulare e implementare progetti per creare o recuperare le aree forestali e per la creazione o l’ampliamento di riserve naturali. Collaboriamo anche con i Comuni che hanno aderito al Patto dei Sindaci.

Sosteniamo

Sosteniamo

Sosteniamo la gestione sostenibile delle foreste, creando e utilizzando il valore di mercato dei servizi ambientali. Valorizziamo i servizi ecosistemici resi dai boschi e promuoviamo la compensazione volontaria, in linea con il Protocollo di Kyoto.

Diffondiamo

Diffondiamo

Diffondiamo presso cittadini, scuole e  istituzioni le informazioni sui problemi relativi al  riscaldamento globale. In ogni progetto prepariamo campagne informative per coinvolgere in prima persona cittadini,  autorità e tutte le persone interessate a queste tematiche.

Compensazione volontaria

Compensazione volontaria emissioni di CO2

Phoresta sottoscrive accordi con istituzioni pubbliche e società private in Europa e nei Paesi in via di sviluppo che garantiscano la foresta in crescita. Phoresta colloca sul mercato volontario i crediti di carbonio generati e si fa carico dei costi per le attività di forestazione. Le entrate derivanti dalla collocazione dei crediti di carbonio, una volta dedotti i costi per la forestazione, vengono ripartite con l’istituzione o la società firmataria, per ampliare ulteriormente gli interventi. 

Pagamento dei Servizi Ambientali (PSA)

Phoresta promuove programmi di Pagamento dei Servizi Ambientali (PSA) resi dalle foreste. I proprietari di terreni che si impegnano a mantenere la foresta esistente sono sottoposti a verifica da parte di un Ente governativo o regionale, che calcola l’assorbimento di CO2 e rilascia a Phoresta il Certificato dei Servizi Ambientali (CSA). L’acquisizione del CSA consente a Phoresta di collocare, attraverso la compensazione volontaria, i crediti di carbonio generati dalla foresta conservata.

Patto dei Sindaci

Patto dei Sindaci

Il Patto dei Sindaci è il principale movimento europeo che vede coinvolti oltre 5.000 Comuni europei che si impegnano in primo piano nella lotta al cambiamento climatico tramite l’attuazione di politiche locali intelligenti in materia di energia sostenibile, le cosiddette “strategie comunitarie del 20-20-20”. Le Amministrazioni quindi siglano un Patto volontario con l’Europa in cui si impegnano a ridurre entro il 2020 del 20% le emissioni di CO2, ad aumentare del 20% l’efficienza energetica e ad incrementare del 20% l’uso di fonti energetiche rinnovabili.

Ridurre, riutilizzare, riciclare

Ricordiamo sempre la semplice regola delle “tre erre”: Riduci, Riutilizza, Ricicla. Il primo passo da compiere è ridurre la quantità dei beni materiali consumati. Poi, impiegare oggetti e materiali riciclati e/o riutilizzabili. Infine, differenziare correttamente i rifiuti per il riciclaggio. Occorre scegliere prodotti sostenibili provenienti da materiali riciclati e, più in generale, a basso impatto ambientale, per riutilizzarli anche in futuro.

Ridurre, riutilizzare, riciclare

I nostri Social Network

Seguici su twitter Seguici su facebook Seguici su youtube