Nerone ci sponsorizza. Grazie a Seneca.

Phoresta / 2019  / Nerone ci sponsorizza. Grazie a Seneca.

Lettura 1 min

Continuiamo a chiedere a grandi personaggi storici di darci una mano a spiegare il 5×1000. Questa volta ne abbiamo scelto uno un po’ controverso. Parliamo di Nerone ossia Claudio Cesare Augusto Germanico nato come Lucio Domizio Enobardo. Intanto prima di fargli la solita domanda sul 5×1000 chiediamo qualcosa che a distanza di duemila anni non è ancora chiara.

Noi – Ave Nerone come se la passa? Certo lei ha avuto una vita tumultuosa. Congiure, delitti… che ricordo ha di quei tempi?

Nerone- Be’ sì erano periodi turbolenti ma mi sono anche divertito, almeno per un po’.

Noi – Ci dica la verità: è stato lei o no a provocare l’incendio di Roma per poi comporre un poema?

Pare che durante l’incendio suonasse la lira.

Nerone – La lira? Ma non c’è più. Adesso non avete l’euro? Comunque tutte bugie e sciocchezze. Non sono stato io e la storia mi ha dato ragione. Quelli erano dei tifosi di una squadra di calcio. Anzi sono stato io che ho fatto ricostruire Roma… Più bella che pria…

Noi – Sì Roma adesso è molto bella anche se attraversa un periodo un po’ complicato.

Nerone – Le solite congiure, guerre intestine. Non è cambiato niente da allora. Ma se ci fossi io, metterei le cose a posto…

Noi – Ah e che cosa farebbe…?

Nerone- Intanto farei ripristinare i giochi gladiatori… così il popolo si sfoga

Noi – Va be’, abbiamo capito. E cosa può dirci del 5×1000?

Nerone-  E’ una buona cosa: so che ogni cittadino può fare devolvere una percentuale, appunto il cinque per mille,  della sua tassazione ad un ente benefico.  Mi dicono che basta dire al proprio commercialista di inserire il codice fiscale nella apposita tabella.

Noi – E lei cosa raccomanderebbe come ente benefico?

Nerone – Phoresta che diamine. Usa tutti i sesterzi che raccoglie per proteggere i boschi.

Noi – caspita come fa a sapere tutte queste cose?

Nerone- Eh me le ha dette Seneca, quel sapientone…