Abbiamo la febbre?

Phoresta / 2018  / Abbiamo la febbre?

Continuiamo a ricevere la Climate Change newsletter della Nasa. L’ultimo numero (del 2 Aprile) segnala che il febbraio del 2018 è stato è il sesto febbraio più caldo mai registrato. Questo in base  a una registrazione secondo le tecniche moderne che contano ormai 138 anni.  L’analisi mensile del team GISS (ndr – l’Istituto Goddard per gli Studi Spaziali  è un laboratorio della Divisione di Scienze della Terra del Goddard Space Flight Center della NASA e un’unità del Columbia University Earth Institute) è basata su dati disponibili al pubblico acquisiti da circa 6.300 stazioni meteorologiche in tutto il mondo, strumenti basati su navi e boe che misurano la temperatura della superficie del mare e stazioni di ricerca antartiche.La moderna registrazione della temperatura globale inizia intorno al 1880 perché le precedenti osservazioni non coprivano abbastanza bene la superficie del pianeta. Le analisi mensili vengono talvolta aggiornate quando diventano disponibili dati aggiuntivi e i risultati sono soggetti a modifiche. Insomma il GISS è il termometro – di grande tempestività e precisione – della temperatura del nostro pianeta. Come vedete si direbbe che il pianeta abbia la febbre.